Archivi Blog

RONDA ANOMALA

A molti, individui o popoli, può accadere, più o meno consapevolmente, di credere che ogni straniero sia nemico. Quando questo avviene, allora, al termine della catena sta il lager.

(Primo Levi, Se questo è un uomo)

____________________________

sabato 19 settembre . ore 18.00

isola pedonale . san benedetto del tronto

 partecipare anche tu www.teatriinvisibili.splinder.com

_______________

Ultimo appuntamento, venerdì 18 settembre alle ore 21.00, presso il Teatro dell’Olmo di San Benedetto del Tronto, per il “Corso gratuito di formazione per osservatori volontari – in applicazione delle nuove norme sulla sicurezza”, ideato dal Laboratorio Teatrale Re Nudo.

Il progetto è organizzato da docenti di chiara fama con almeno cinque anni di esperienza diretta sul campo, e sta riscontrando un grande entusiamo e un’intensa partecipazione da parte degli allievi.

Finalità conclusiva di questo corso teorico-pratico è l’esercitazione denominata “Ronda anomala”, prevista per sabato 19 settembre dalle ore 18.00, con un percorso che si snoderà dal Teatro dell’Olmo all’Isola Pedonale di San Benedetto. Per l’occasione, i trenta allievi prescelti dalla rigidissima selezione avranno la possibilità di mettere finalmente in pratica le competenze acquisite e le qualità espresse nell’ambito del corso di formazione. Leggi il resto di questa voce

Annunci

TEATRI INVISIBILI 2009

teatriinvisibili@libero.it

www.teatriinvisibili.splinder.com

.

15° Incontro Nazionale dei TEATRI INVISIBILI

Si svolgerà dal 6 settembre al 10 ottobre 2009, a Grottammare (Teatro dell’Arancio) e San Benedetto del Tronto (Teatro Concordia, Teatro dell’Olmo e Isola Pedonale), il 15° Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili. Questi, in sintesi gli spettacoli previsti:   Leggi il resto di questa voce

“Passo dopo passo” chiude i Teatri Invisibili

Mercoledì 24 settembre, ore 21.30, presso il Teatro dell’Olmo di San Benedetto del Tronto (AP) si svolgerà l’ultimo spettacolo dei Teatri Invisibili. In scena la danzatrice e coreografa Mariangela Pespani della Compagnia Esule Teatro che presenterà la sua ultima creazione di teatro-danza “Passo dopo passo…”.

Lo spettacolo sviluppa un percorso poetico al femminile sul femminile: dopo i precedenti spettacoli “Notturno” e “Canto silenzioso”, “Passo dopo Passo…” si pone come un ulteriore approfondimento della ricerca artistica sul tema “essere donna”. Le luci sono dell’artista Paolo Pollo Rodighiero. I brani musicali di Gurdjieff, Ovadia, Bach, Brouwer.

L’esperienza formativa di Mariangela Pespani è legata alla scena della Nuova Danza nord-europea ed americana: negli anni ’80 lavora con diversi coreografi in Olanda, Italia e Inghilterra, partecipando a importanti festival di danza europei. Negli anni ’90 collabora sul territorio piceno con diversi artisti e formazioni teatrali. Nel 1997 fonda la Compagnia Esule Teatro con il regista-attore Eugenio Ravo, iniziando un percorso teatrale che prende origine dal movimento, dal suo senso poetico, sondando nel suono e nel canto altri respiri del corpo.

Ingresso: 8 euro. Prenotazione obbligatoria: Laboratorio Re Nudo tel. 0735 582795

Info: teatriinvisibili@libero.it  www.teatriinvisibili.splinder.com

UfficioStampa: DanteAlbanesi tel. 0735 70.39.91 

“Cento lire” al Festival di Pergola

Mentre è in pieno svolgimento in queste settimane il 14° Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili (che terminerà mercoledì 24 settembre al Teatro dell’Olmo di San Benedetto del Tronto), il Laboratorio Teatrale “Re Nudo” (fondatore e organizzatore degli Invisibili) ricerca un proprio personale percorso stilistico anche nel campo del cinema.

Parteciperà infatti in concorso al prossimo Festival di Pergola (Pesaro, 25-27 settembre) il cortometraggio Cento lire. L’ultimo viaggio di Sindbad, realizzato da Riccardo Massacci e Dante Albanesi (produzione Lab. Re Nudo/BAIKcinema), e interpretato dagli attori di “Re Nudo” Giuliano Napoli (Sindbad), Maria Sforza (Sheherazade), Antonella Crivellaro, Rosanna Listrani, Chiarastella Mastrostefano, Donatella Mercolini, Adriana Paoletti. Leggi il resto di questa voce

al Teatro dell’Olmo è di scena Pirandello

“C’è qualcosa che accomuna chi sa l’ansia e chi non la sa: l’uomo ha umili desideri.” (Pier Paolo Pasolini)

Sabato 20 settembre, ore 21.30, Teatro dell’Olmo di San Benedetto del Tronto (AP), per i Teatri Invisibili è di scena la compagnia Nessunteatro con lo spettacolo “L’uomo dal fiore in bocca” di Luigi Pirandello, con Edoardo Ripani e Matteo Ripari. Scenografia di Luigi Ripari. Consulenza musicale di Andrea Lambertucci. Luci di Eleonora Giustozzi. Regia di Matteo Ripari. In collaborazione con TeatroAnna.

Il protagonista di questo atto unico (1923) tratto dalla novella “La morte addosso, sa di dover morire a causa di un epitelioma, che egli definisce con amara ironia un fiore che la morte gli “ha ficcato” in bocca. Leggi il resto di questa voce

L’Apartheid in Sudafrica secondo i Teatri Invisibili

Giovedì 18 settembre, ore 21.30, Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto, i Teatri Invisibili sono di scena con la compagnia “Isola Teatro” di Roma che proporrà lo spettacolo “L’isoladi Athol Fugard, John Kani e Winston Ntshona, interpretato da Oscar De Summa e Armando Iovino.

 

“L’Isola” è un testo scritto in Sudafrica nel 1972 (in pieno Apartheid) da Athol Fugard, il più importante drammaturgo sudafricano, autore del romanzo da cui è tratto il film Tsotsi” (Premio Oscar 2006). L’isola del titolo è Robben Island, oggi monumento nazionale, un tempo carcere di massima sicurezza, dove lo stesso Nelson Mandela trascorse gran parte della sua trentennale prigionia.

John e Winston, i due protagonisti, sono reclusi a Robben Island per aver contestato il regime. Sono in cella insieme da tre anni. Come una vecchia coppia condividono i rituali e la fatica della vita in comune. “L’isola” non descrive la claustrofobia del carcere, ma il suo opposto: la scoperta delle risorse vitali dei prigionieri, la loro capacità di mantenere in vita il desiderio, il riso, il gioco. Ed ecco che John e Winston giocano come due bambini con la realtà che li circonda, e così facendo ne creano un’altra: lo spazio della cella diventerà veramente un’altra cosa, diventerà un palcoscenico. John, con una corona di filo di rame, sarà Creonte, il re di Tebe; Winston l’ergastolano sarà Antigone, sepolta viva per essersi ribellata alle leggi del re. Leggi il resto di questa voce

“Dramlot. Ipotesi tragica per maschera comica”

Venerdì 12 settembre, ore 21.30, Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto, la compagnia Vicolo Corto metterà in scena “Dramlot. Ipotesi tragica per maschera comica”, con Loretta Antonella, Massimo Barbini, Francesco Giarlo, Laura Graziosi, Monia Papa, Stafano Tosoni. Regia di Michele Modesto Casarin.

Dramlot” è un viaggio attraverso la Commedia dell’Arte, che si allontana dalle solite tematiche della maschera comico-farsesca, elaborando una serie di testi “alti” e drammatici quali “Elettra” di Euripide, “Il lutto si addice ad Elettra” di O’Neill, “Amleto” e “Macbeth” di Shakespeare. Opere che esplorano le varie meschinità dell’uomo: Leggi il resto di questa voce

i Babilonia Teatri al Teatro Concordia

Giovedì 11 settembre, ore 21.30, Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto, la compagnia Babilonia Teatri propone “Made in Italy”, di e con Valeria Raimondi ed Enrico Castellani.

Vincitore del prestigioso PREMIO SCENARIO 2007, “Made in Italy” ritrae il Nord Est italiano come fabbrica di pregiudizi, volgarità e ipocrisia. Uno straordinario produttore di luoghi comuni sciorinati come litanie, e di modelli familiari ispirati al presepe, ma pervasi da idoli mediatici, intolleranza, fanatismo. “Made in Italy” è un prodotto tragicamente umoristico, in cui la comicità non è ottenuta dal meccanismo televisivo della barzelletta, ma da impercettibili e fortissime variazioni. Strutture verbali semplici ma efficacissime fanno sbottare il riso e la percezione del non-senso, in un lavoro che coniuga sapientemente stilizzazione interpretativa e parossismo gestuale. Con un ritratto spietato delle “sacrosante” manifestazioni del tifo calcistico e delle telecronache enfatiche e patriottarde, normalmente rese impercettibili dalla generale assuefazione. Leggi il resto di questa voce

Synergie Teatrali mette in scena Jules Verne

Martedì 9 settembre, alle ore 21.30, Teatro dell’Arancio di Grottammare (AP), i Teatri Invisibili sono di scena con la compagnia Synergie Teatrali che proporrà “Ventimila leghe sotto i mari”, liberamente tratto dal celebre romanzo di Jules Verne. Interpreti: Stefano Artissunch, Alessandro Marinelli, Alessia Bedini. Scenografia: Pietro Cardarelli. Regia: Stefano Artissunch.

Dopo il “Don Chisciotte” di Cervantes, Stefano Artissunch intraprende una nuova avventura con Jules Verne: “Ventimila leghe sotto i mari” è il viaggio che Capitan Nemo compie a bordo del Nautilus, un fantascientifico sommergibile da lui progettato e costruito. Nemo nasconde un passato misterioso e ha una missione: scoprire i segreti del Mare, dove ha deciso di vivere per sempre insieme al suo fedele equipaggio, alla ricerca di fantastiche avventure. La fine del Nautilus nasconde il destino del suo capitano: ma qual era la sua vera missione? Chi é Capitan Nemo? Leggi il resto di questa voce

“Comunista!”: oltre la quarta parete di un’azienda

Domenica 7 settembre, alle ore 21.30, Teatro dell’Arancio di Grottammare (AP), tornano i Teatri Invisibili con “Comunista!”, opera dello scrittore fermano Angelo Ferracuti, messo in scena dal Laboratorio Teatrale Re Nudo e dalla Bottega del Teatro di Caserta.

 

In scena si fronteggiano per sessanta minuti, durante un estenuante colloquio di lavoro, un crudele e implacabile selezionatore della grande azienda “Vulcanica” e un aspirante dipendente laureato in antropologia culturale. L’ufficio Risorse Umane della “Vulcanica” è l’arena in cui i due sono costretti a scannarsi, consapevoli che dagli spalti il Sistema li osserva divertito e attende solo di nutrirsi del loro sangue, indifferentemente dell’uno o dell’altro. Le tinte della commedia sono forti, i toni sovrabbondanti, i gesti iperbolici. L’impostazione grottesca della regia, nel prendere le giuste distanze da accadimenti reali, ne esalta il realismo. “Comunista” è una sarcastica, amara rappresentazione del Potere. Un potere gerarchico e manipolatore, Leggi il resto di questa voce

TEATRI INVISIBILI 2008 _ il programma

Si svolge dal 2 al 24 settembre 2008, a Grottammare (Teatro dell’Arancio) e San Benedetto del Tronto (Teatro Concordia e Teatro dell’Olmo), il 14° Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili.

Questi gli spettacoli in programma:

 

martedì 2, ore 21.30 _ Grottammare, Teatro dell’Arancio

“Dux in scatola” di Daniele Timpano

Autobiografia d’oltretomba di Mussolini Benito. Un attore solo in scena, con l’unica compagnia di un baule contenente le spoglie mortali di Mussolini, racconta le rocambolesche vicende del corpo del duce, da Piazzale Loreto nel ’45 alla sepoltura nel cimitero di San Cassiano di Predappio nel ‘57. Alle avventure post-mortem del cadavere eccellente si intrecciano brani di testi letterari del Ventennio (Marinetti, Gadda, Malaparte), luoghi comuni sul fascismo, materiali da siti web neofascisti. Il percorso di Mussolini nell’immaginario degli italiani, dagli anni del consenso agli anni della nostalgia.

Leggi il resto di questa voce