L’IPSIA Produzioni Audiovisive vince due premi al concorso “Don’t Burn the Brain”

L’Istituto IPSIA di San Benedetto del Tronto si aggiudica il 2° premio e la Menzione Speciale al concorso video “Don’t Burn The Brain”, dedicato ai rischi del bere giovanile e rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado di San Benedetto del Tronto

Il video vincitore del 2° Premio (di € 250) è “Many Faces”, interpretato da Polo Hamilton J. Luanda, Michele Vecchi, Mirko Conza, Giovanni Trionfo, Paula Summa, Rocha Giardina Gionata, Mouad El Ouafiq, allievi della classe 5°A Odontotecnici. La regia e il montaggio del video è di Arnold Mezini, della classe 3°F IPAV Produzioni Audiovisive.

Con parole e musica Rap, “Many Faces” testimonia i danni provocati dall’abuso di alcool da parte dei giovani. Un lavoro in cui gli autori si sono impegnati autonomamente, con risorse e mezzi propri. Nella scorsa edizione, gli stessi ragazzi avevano vinto il 1° premio.

Il video vincitore della Menzione Speciale è “Non si vive due volte”, diretto e interpretato sempre da Arnold Mezini, della classe 3°F IPAV Produzioni Audiovisive. Entrambi i video sono visibili su YouTube.

La giuria del premio, composta da personale del Comune di San Benedetto del Tronto e dell’ASUR Marche ZT 12, ha valutato le opere secondo criteri di efficacia narrativa, incisività del messaggio e originalità. La premiazione si terrà martedì 23 aprile,ore 11.00, presso la Sala Consiliare Municipale di San Benedetto del Tronto.

http://www.ipia.it/ipsiasbt/

Annunci

Pubblicato il 21 aprile 2013, in ufficio stampa con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...