Pino Zimba, sangue vivo

pino-zimba.jpg 

E’ scomparso martedì 12 febbraio, a 55 anni, il grande musicista PINO ZIMBA, straordinario tamburellista del Salento, personaggio carismatico amatissimo dal pubblico, nonchè intenso protagonista nel pluripremiato Sangue Vivo di Edoardo Winspeare, uno dei più bei film italiani degli ultimi dieci anni.

Figlio di Ciccio Mighali (contadino di Aradeo, Lecce, anch’egli “morsicato” dalla taranta), Zimba ha tenuto vivo con il suo tamburello i ritmi profondi della vita. Ha sostenuto le voci più intense e gli accordi di un’armonia antica. Dalla musica ha attinto il coraggio per ribellarsi alle avversità e per esprimere il proprio mondo. Ha suonato per anni con il complesso salentino Officina Zoè, prima di creare il progetto solista Zimbaria, partecipando a numerosi convegni e rassegne di musica etnica in Italia e all’estero. Zimba ha contribuito al rilancio della pizzica salentina, fino a farla diventare un oggetto di culto, ballata e cantata da centinaia di migliaia di persone nei festival e nelle piazze di tutta Italia.

    

Annunci

Pubblicato il 14 febbraio 2008, in ufficio stampa con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...